martedì 21 aprile 2015

Voi che vivete sicuri

Voi, genitori italiani, pensate solo per un attimo di affrontare un viaggio così, in queste condizioni, con i vostri bambini. Pensateci: fare migliaia di km senza niente, sotto il sole, con poca acqua. E gli aguzzini che si fermano in mezzo al deserto e lasciano morire di sete i vostri bambini se non gli date gli ultimi risparmi. E poi caricano i vostri figli sulle barche e a volte sono così piene che voi non riuscite a salire e li vedete andare via verso l'ignoto e non sapete se li rivedrete mai più. Riuscite ad immaginarlo? Voi lo fareste? no, vero? non riusciamo ad immaginarlo perchè non abbiamo idea di quello da cui questi genitori fuggono. Non abbiamo idea della disperazione da cui tentano di salvare i propri bambini.

Pubblico qui una preziosa selezione di foto regalatami da uno dei ragazzi eritrei incontrati a Lampedusa, ormai 7 anni fa.
L'ultima foto, fatta da me, è il "cimitero delle barche" di Lampedusa.








lunedì 20 aprile 2015

Il giardino dei desideri

Oggi dopo aver preso Fagiolina a scuola mi sono lasciata convincere a fermarmi un poco al parco giochi. Nel giardinetto stavano giocando già alcune bambine, accompagnate per lo più dalle rispettive nonne: l'ho considerata un'occasione per osservare le modalità sociali del gruppetto.
BAMBINA 1, cercando di mettersi in mostra, strillava e azzittiva la nonna sfiorando l'insulto più volte:
-E basta nonna, hai stuffado! Semo fijole, lassace ggiogà!
-Nonna, stai sempre a rompe! E poi non capisci mai gnè!
-Oh nonna, capisci o non capisci?? lassace giogà!!
Tanto che Fagiolina stessa, colto forse un mio sguardo di disapprovazione, si è sentita di dire all'amichetta:
-Basta, non ti sembra di esagerare?
Senza ottenere, ovviamente, alcun risultato se non soddisfare il desiderio di BAMBINA 1 di essere al centro dell'attenzione.
Dalla nonna nemmeno una parola di rimprovero per l'atteggiamento dell'adorata luce degli occhi suoi.

Dopo qualche minuto, Fagiolina si allontana per andare in un prato vicino, fuori dalla vista mia e degli altri (ma lontano da strade o pericoli). La sento gridare:
-Venite, venite! qua è bellissimo!!
Tutte le bambine si precipitano contente, allarmando tutte le nonne che si sbracciano:
-NOOOO, tornate indietro, c'è il fango!! c'è l'acqua!! dobbiamo tornare a casaaa!!!
Le bambine richiamate tornano indietro, e BAMBINA 2 con aria canzonatoria grida a Fagiolina, rimasta nel prato dei desideri:
-Tanto io ci sono stata 1000 volte! Tanto ci sono stata 1000 volte!!
Della serie: ti invidio e rosigo, ma tanto non te dò la soddisfazione.

Sei anni. Queste bambine hanno 6 anni.

Una piccola despota urlatrice.
Una piccola volpe che disprezza l'uva che non può ottenere.
Nonni impotenti.
Nonni maniaci del controllo.

boh.

Per la cronaca: il prato fiorito era veramente stupendo... e asciutto.

domenica 12 aprile 2015